Ovidio Heroides vs Metamorphosys
La Fabbrica dell’Attore-Teatro Vascello

Ovidio Heroides Vs Metamorphosys segna l’incontro artistico tra Manuela Kustermann, messaggera onirica di parole e poesia del grande poeta latino Ovidio e Cinzia Merlin, virtuosa pianista e compositrice.

Da anni impegnate a indagare quel fertile terreno che è la contaminazione delle Arti, insieme sono riuscite a creare uno spettacolo che è una perfetta sintesi tra parole e musica in cui il classicismo letterario e musicale viene riletto, reinterpretato, rinnovato e rivolto verso i nuovi orizzonti della contemporaneità.

Le Metamorphosys pianistiche di Cinzia Merlin ci conducono in un viaggio di trasformazione oltre il tempo, liberando la musica dagli schemi e conferendo al repertorio musicale classico un’estensione innovativa che nasce da influenze contemporanee con uno slancio verso nuove esplorazioni artistiche.

L’atto musicale, scorrendo in forma rapsodica e riflettendo il rapporto tra passato, presente e futuro attraverso una nuova consapevolezza estetica, crea legami e connessioni tra compositori lontani come Bach, Chopin, Schubert, Debussy, Prokovief, Bartok e Piazzolla e sul palcoscenico dialoga con i miti di celebri figure femminili che si esprimono in prima persona attraverso lettere d’amore raccontando di abbandoni, fughe, tradimenti subiti e sofferti.

Le Heroides, nell’interpretazione di Manuela Kustermann, come poesia del tempo sospeso che l’immaginazione riempie di ricordi e desideri, attraverso la meravigliosa scrittura di Ovidio e nelle figure di Penelope, Arianna, Canace, Medea, Ipsipile, evocano una condizione femminile fatta di soprusi, solitudini, costrizioni e violenze ancora oggi così tristemente attuale. 

Dalla rassegna stampa:

[…] i ritratti della protagonista suggeriscono altrettanti collegamenti coi tempi moderni. È ai monodrammi di Jean Anouilh, che fa pensare la Kustermann la cui Medea regale e incoronata è vogliosa, fiscale e anche lei dura con Giasone. È ai poemetti di Ghiannis Ristos che rimanda la quotidianità da tavola imbandita di Penelope che scrive al vagabondo Ulisse, conscia d’essere vecchia, e che lui sia preda di qualche amore straniero. È ad Alberto Savinio che io collego l’attrice che qui in panni mondani è Canace rivolta incestuosamente al fratello Macareo. Ed è a un canone registico di David Livermore che quasi s’ispira la sua Arianna in manto bianco abbandonata da Teseo.

Rodolfo Di Giammarco, la Repubblica

L’ingresso è regolato da Normativa Prevenzione e Gestione Covid – Si prega prenotare

Inizio Spettacoli Ore 21,00

Dettagli spettacolo

Ovidio Heroides vs Metamorphosys

testi tratti da Heroides di Ovidio

La Fabbrica dell’Attore-Teatro Vascello

con Manuela Kustermann e Cinzia Merlin al pianoforte

Nei Teatri di Pietra

Sabato 24 luglio

Anfiteatro di SutriSutri

Domenica 25 luglio

Teatro Romano di VolterraVolterra (PI)

Altre Produzioni

Dionysos

DionysosSkenai Teatro Dionysos dalle Baccanti di Euripide Skenai Teatro Adattamento e regia : Giancarlo Guercio Assistente alla regia : Ornella Bonomo Con : Emiliano Spira,

Read More »

Elena

ElenaSicilia Teatro Per il mito di Elena, nell’adattamento teatrale dall’originale di Euripide con echi dal poemetto di Ghiannis Ritsos, si può parlare di una sorta

Read More »

Gallineide Giuochi in musica

Gallineide Giuochi in musicaFontana Medina La gallina è l’animale sacro di Persefone, regina degli inferi. e Pulcinella  incarna morte e  miserie umane. L’ingresso è regolato

Read More »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *