Teatro Romano di Volterra

L’area archeologica di Vallebuona è un ampio spazio sulle pendici settentrionali di Volterra, poco oltre le mura che racchiudevano la città medievale. Quest’area non era occupata in epoca etrusca, ma vi erano solo opere di contenimento del terreno, che era fortemente scosceso. La zona fu però coinvolta in epoca romana da un’intensa attività urbanistica, con la costruzione di un grande complesso monumentale composto da un teatro e da un impianto termale, costruiti in epoche diverse, di cui oggi è possibile visitare i resti. Gli scavi che portarono alla luce queste costruzioni iniziarono negli anni ’50, per merito dello studioso volterrano Enrico Fiumi. Durante gli scavi venne rinvenuta buona parte di un’epigrafe dedicatoria del teatro – oggi conservata al museo Guarnacci – dalla quale apprendiamo che furono due membri della famiglia volterrana dei Cecina a costruire a loro spese il teatro fra l’1 a.C. e il 20 d.C.

Altri Siti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.